Risposte a domande frequenti

Investigatore Privato Roma
Come si conferisce l’incarico ad un’agenzia di investigazioni?

Per conferire un incarico ad un investigatore privato è necessario recarsi di persona presso la sede dell’agenzia e firmare uno specifico mandato in cui andranno indicati tutti i dati del richiedente e l’oggetto della ricerca da effettuare, versare una somma di anticipo e fornire tutte le indicazioni necessarie per iniziare il servizio.

L’investigazione privata non viola la privacy?

Gli investigatori privati autorizzati hanno una deroga al trattamento dei dati personali, se questo è effettuato per far valere o difendere un diritto anche in sede giudiziaria per conto del committente. Ovviamente ciò non prescinde dalle norme di diritto penale che non permettono di acquisire determinate informazioni. Perciò nell’ambito dei paletti istituiti dalla Legge le agenzie investigative possono acquisire e trattare i dati personali al fine di tutelare un diritto del richiedente.

Come posso capire se un’agenzia è regolarmente autorizzata?

Le licenze a svolgere indagini per conto di privati sono rilasciate dalle locali Prefetture e devono essere obbligatoriamente esposte all’interno dei locali dall’agenzia di investigazioni.

E’ costoso rivolgersi ad un’agenzia di investigazioni?

Per svolgere un servizio di investigazioni private si deve tenere presente che l’agenzia impiegherà uomini, mezzi e strumenti adeguati alla richiesta. Il personale impiegato è sempre altamente specializzato e formato al fine di effettuare un’attività discreta ed il più possibile fruttuosa, utilizzando anche strumenti tecnologici costosi e costantemente aggiornati. Il costo di oggi singolo servizio è orario, pertanto la richiesta è altamente modulabile sulle singole necessità del cliente, mirando appunto ad ottenere il miglior risultato con il minimo sforzo.
Ricevere informazioni circa la spesa da sostenere senza aver esposto dettagliatamente la questione è impossibile, lo studio della pratica serve appunto all’investigatore privato a stimare sulla base della sua esperienza un preventivo di massima che però potrà non tenere conto di particolari difficoltà che si potrebbero palesare durante lo svolgimento dell’incarico.

Come si conferisce l’incarico ad un’agenzia di investigazioni?

Per conferire un incarico ad un investigatore privato è necessario recarsi di persona presso la sede dell’agenzia e firmare uno specifico mandato in cui andranno indicati tutti i dati del richiedente e l’oggetto della ricerca da effettuare, versare una somma di anticipo e fornire tutte le indicazioni necessarie per iniziare il servizio.

Al termine del servizio investigativo viene consegnato un report?

Si, al termine di ogni incarico viene consegnata una relazione in cui viene descritta l’attività svolta, indicati gli elementi raccolti inerenti l’oggetto dell’incarico e contenente le fotografie a sostegno dei fatti riportati.

La relazione investigativa ha valore in giudizio?

La relazione di un’agenzia di investigazioni può essere utilizzata nel giudizio civile. Secondo la sentenza del Tribunale di Milano del 01.07.2015, la relazione dell’investigatore privato è una prova “atipica”, ma comunque valida e sufficiente a fondare il giudizio di colpevolezza. In caso di contestazione del rapporto dalla controparte è comunque possibile ricorrere alla prova orale del soggetto che ha svolto l’accertamento al fine di poter confermare il contenuto del documento.

L’agenzia investigativa mantiene copie delle notizie raccolte?

Le notizie acquisite durante le attività di investigazione vengono consegnate al committente al termine del servizio e nessun dato viene mantenuto dall’agenzia. Gli unici dati che verrano conservati sono relativi al committente per assolvere gli obblighi fiscali ed amministrativi come richiesto dalla Legge.

Durante lo svolgimento dell’incarico verrò informato sull’andamento del servizio?

La politica di gestione dei rapporti con in cliente dell’agenzia investigativa Emissarius è di assoluta trasparenza, il committente verrà costantemente informato circa l’avanzamento del servizio ed i risultati raggiunti. L’interazione con il cliente permette di poter organizzare e calibrare al meglio gli interventi da effettuare.

Quanto tempo è necessario per lo svolgimento di un incarico?

Ogni incarico ha bisogno dei suoi tempi, in alcuni casi si possono raggiungere i risultati sperati in poche ore, in altri possono essere necessarie settimane o mesi. L’attività viene pianificata al fine di ottenere sempre i risultati migliori nel minor tempo possibile, ma alcune volte si deve poter pazientare per poter attendere l’occasione giusta oppure per poter documentare la reiterazione di un fatto e poter sostenere con certezza la continuità nel tempo del fatto riscontrato.

Le prove raccolte sono valide anche per i procedimenti penali?

L’agenzia investigativa Emissarius è autorizzata a svolgere anche le indagini in ambito penale commissionate in maniera specifica da avvocati per l’acquisizione degli elementi di prova a favore dei propri assistiti.

Si può “investigare” su chiunque?

No, l’investigazione privata serve a difendere o tutelare un diritto anche in sede giudiziaria, pertanto se la persona oggetto dell’incarico non ha legami di “diritto” con il richiedente l’attività non può essere avviata.

Risposte a domande frequenti ultima modifica: 2016-12-13T18:53:13+00:00 da Emissarius Investigatore Privato Roma